Quando una stufa a pellet è qualcosa di più!

Cose che non sai di una stufa a pellet!

Potresti cadere nella tentazione di comprare una stufa a pellet?

Spero proprio di si! Non so se ti è mai capitato di andare a casa di un tuo amico che ha una stufa a pellet, se ti è capitato può darsi che sia altamente entusiasta e che si sia pentito di non averla messa prima! Ma può anche darsi che vai dal tuo amico che sia contento semplicemente perché risparmia dei soldi da come si scaldava prima! O addirittura trovare uno che non sia per niente contento di come stia andando e di come si sia pentito di aver fatto questa spesa!

A tutto c’è un motivo!

Partiamo dal tuo amico che ha avuto la sfiga! Come ti sentiresti comprando un trattore per andare a fare la spesa in città o come ti troveresti ad avere una smart per fare 1000km in autostrada? C’è di meglio!

Si esatto quando vai con un trattore in tangenziale non vai a comandare ma a prendere dell’imbecille perché rompi le scatole a chi sta andando a lavorare. E cosi se ti compri la stufa non ideale per casa tua! Se te la compri troppo grossa potrebbe consumarti troppo pellet e bruciare male consumando di più perché non rende! Ma poi l’estetica… come starebbe un trattore in casa tua… E se invece il problema è la rovescia? Come starebbe in una sala enorme una mini stufa? Quindi oltre al tecnico c’è anche l’estetico, ma è solo colpa sua o di chi la consigliato?

Poi trovi il tuo amico che ha una stufa di cui è contento perché risparmia, gli vai in casa e la stufa è messa li, come una bici vecchia che non viene più usata ma anche piena di ragnatele!

Ma ora immagina…

Ma ora immaginati di entrare in casa tua, sederti sul divano, rilassarti abbracciando il tuo amore e goderti il caldo e la compagnia della fiamma!

p943-m-nero-opaca-20161125E’ l’emozione che ti da il fuoco, ti brucia i pensieri negativi, di pulisca il sangue nelle vene, ti da la compagnia senza stress di aggiungere qualcosa che non vuoi! Insomma il fuoco è fuoco!

Il natale senza stufa…

Essere per le feste di natale ed avere gli amici e i parenti che arrivano in casa tua e non hanno il punto dove ritrovarsi al caldo, non hanno la luce del fuoco e la compagnia…

Mi ricordo quando nacque Rebecca, la mia prima figlia,  era anche il mio primo natale con la stufa. Era un periodo fantastico, essere padre, tutti gli amici che ti vendono a trovare, a mangiare una fetta di panettone dicendomi “che bel caldo che hai” e non solo ma anche “come si sta bene in casa tua”. Ne andavo proprio fiero (anche della stufa).

Ma la cosa ancora più speciale è la quando c’è la neve, il freddo, il gelo e la casa calda…

non aspettare che sia troppo tardi!
Facebook
Facebook
YouTube
Twitter
LinkedIn

Commenti

commenti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.