Puffer

Il puffer è così importante o è una manovra commerciale?

Può essere entrambe le cose…continua a leggere che ti spiego qualcosa in più.

Devi sapere che il puffer è un serbatoio di acqua TECNICA. Per tecnica mi intendo acqua che viene utilizzata per scaldare l’impianto di riscaldamento. Grazie a questa riserva, si può produrre anche l’acqua sanitaria in 3 metodi diversi.

il puffer funziona come una batteria per il cellulare.

Puffer
Puffer

Il puffer nasce per le caldaie a legna

Il puffer è stato molto importante per le caldaie a legna e lo continua ad essere.

La combustione della legna è molto bella ma ha questi limiti:

  • tempi di accensione (dai 10-30 minuti)
  • tempi di spegnimento (la legna non si può spegnere a comando, infatti la combustione persiste fino al naturale spegnimento)
  • automaticità di accensione (solo alcune caldaie a legna hanno spegnimento e accensione automatica, ma pur sempre con dei grossi limiti)

Con il puffer scaldi più metri…

Questa è una bufala. Come scritto sopra il puffer è come una batteria. La batteria del cellulare non ti fa memorizzare più numeri, o ricevere più chiamate in un momento ma ti permette di stare più a lungo al telefono senza aver bisogno della corrente elettrica.

Il puffer non ti fa scaldare più metri ma ti permette di poter restare al caldo più a lungo anche con la caldaia spenta.
Il puffer non è un generatore di calore ma un aiuto per gestire meglio il calore.

Mi spiego meglio, il riscaldamento è dato da acqua calda che gira in tubi di metallo chiusi che passano in termo convettori, ventil convettori o riscaldamento a pavimento ecc, rilasciando il calore che scalderà la tua casa.

Per fare girare quest’acqua serve una pompa. La pompa può essere comandata da:

  1. caldaia
  2. termostato di zona

Se tutti e due o anche uno dei due è aperto il circuito gira, se si chiudono tutti e due il circuito si chiude. Se si chiude la fiamma cosa succede? Si surriscalda l’acqua. Quindi si butta via energia.

La caldaia a pellet non ha questi problemi?

La caldaia a pellet è evoluta rispetto quella a legna, ma i tempi di accensione e spegnimento non sono mai veloci come quella a gas.

Quando puoi evitare il puffer?

C’è anche un modo di lavorare dove il puffer è meglio non metterlo, perché, comunque, il puffer ha una minimissima dispersione (per esempio: se quell’acqua non la uso, dopo 30 giorni la temperatura si abbassa di circa 5°).

Se utilizzi il riscaldamento a fasce orarie, senza quindi chiudere il circuito del riscaldamento allora fai senza puffer.

Esempio:
Parti per andare al lavoro alle 7.30 e torni alla sera alle 18.00.
Al mattino ti piace farti una doccetta al caldo e fare una colazione tranquilla, torni a casa alle 18.00 e dopo che ti sei guardato una puntata di don matteo 9 (tutte le sere quando accendo la televisionelo trovo) alle 23.15 vai a letto.
Allora dici alla caldaia o thermo stufa di accendersi alle 6.00 e spegnersi alle 7.15 e di riaccendersi alle 17.00 e spegnersi alle 22.30
In questo caso hai la casa calda quando lo vuoi tu!
Caldaia spenta? perché?

Sicuramente uno dei vantaggi di andare a biomassa è quello di poter usare la caldaia parecchie ore (grazie al basso costo del combustibile) ed avere in casa un caldo omogeneo. Ovviamente se noi riusciamo a fare andare una caldaia a pellet o legna per 10/13 ore al giorno e sfruttare il calore abbiamo meno dispendio di energia. Per il pellet possiamo utilizzare il timer, quindi lavorare bene…ma se hai tante stanze con questa soluzione ci sono moltissimi vantaggi ma anche qualche rischio.

Vantaggi:

  1. hai più probabilità che la tua caldaia continui a bruciare senza perdere energia perché magari non chiudi mai tutti i circuiti
  2. riesci a scaldare l’ambiente che ti interessa
  3. riesci a consumare di meno

Svantaggi:

  1. se chiudi tutti i circuiti e poi ne riapri solo uno, devi aspettare un po’ perchè la caldaia deve fare il suo ciclo

Il tuo idraulico ti ha detto che il puffer ti farà…

Non è che quando monti il puffer, in automatico migliori l’impianto.

  1. se lo hanno collegato ad una caldaia a pellet come veniva montata 10 anni probabilmente ti farà consumare di più
  2. se vai a fasce orarie spenderai un po’ di più per tenere calda l’acqua che magari non userai mai
  3. se non ti ha messo anche la pompa anti condensa tra qualche anno credo che dovrò venderti un’altra caldaia

Il puffer può essere una risorsa molto importante ma installato in maniera efficente

Un piccolo consiglio

Più la casa è grossa (cioè necessita di un’energia maggiore di  26kw) e piùà ha dispersioni, più il puffer diventa necessario…se invece la casa ha poca dispersione e ha bisogno di meno kw il puffer si può anche evitare.

Attenzione però al pannello solare… STAI CONNESSO

Facebook
Facebook
YouTube
Twitter
LinkedIn

Commenti

commenti

3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.