Inserto a pellet riaccende l’emozioni

Come dare più valore al tuo vecchio camino

Voglio scaldare meglio casa tua, abbellendola, prima che il vecchio camino risucchi tutto il calore, senza demolire i tuoi ricordi, anche se ti sembra impossibile!

Quando entro in una casa, specialmente a Mantova, mi capita spesso di trovare dei camini a legna (esempio foto seguente), senza vetro. Devi sapere che il camino aperto ha una dispersione di calore esagerata ed inoltre aumenta il pericolo di incendio in casa tua!

Dispersione = PERDI CALORE, ENERGIA

Immagino che lo sai già, la fiamma sprigiona il calore verso l’alto, se tu metti la mano sopra il fuoco ti bruci immediatamente, per questo le padelle vengono messe sopra il fuoco e non di fianco. I camini aperti hanno il canale da fumo diretto verso l’alto e questo sistema fa perdere l’80% del calore in atmosfera.

Inquinando di più, perdendo più calore, bruciando prima la legna, facendoti restare senza caldo anche se tu credi che ti stia scaldando.

Altro particolare da non sottovalutare di un camino aperto

Il camino aperto quando è spento ti mangia il caldo. Devi sapere che una canna fumaria fatta bene funziona in depressione (significa che estrae i fumi senza spinta), se per esempio fumi una sigaretta (meglio di no) vicino ad un camino aperto vedi il fumo della sigaretta viene risucchiato. La stessa cosa lo fa anche il calore.

Il concetto della canna fumaria lavora per fisica, il caldo va verso il freddo e verso l’alto. Quindi se fuori ci sono -2° e in casa +20° il tuo caldo va verso l’uscita grazie al tuo camino spento!

Parla il tecnico nel caso specifico di Grazia
Nelle foto seguenti, vedrai una delle nostre installazioni. Nel caso specifico, parliamo di Grazia, una nostra cliente che desiderava una nuova tipologia di riscaldamento, perchè aveva un camino aperto, non certificabile, senza vetro, che non garantiva a lei e alla sua famiglia il servizio desiderato.

Era infatti stanca di avere in sala una possibile fonte di calore, che però al momento creava solamente disagi, infatti oltre a dover caricare tantissima legna per scaldare un mino l'ambiente circostante al focolare, la cosa più fastidiosa era il cattivo odore di fumo che questo generava, che, inoltre, metteva a disagio la famiglia ogni volta che aveva ospiti a casa.

PRIMA

   

A fonte di questo siamo intervenuti per risolvere questa spiacevole situazione. La prima decisione è stata quella di sfruttare il camino aperto esistente, per non stravolgere la sala, in quanto Grazia non voleva lavori invasivi, ma soprattutto non voleva abbandonare il focolare col quale è cresciuta. Alche abbiamo deciso di inserire un nuovo inserto a pellet nel suo vecchio camino aperto.

Il lavoro, di un giorno, oltre all'inserimento del generatore, e della sua finitura con profili di compensazione, ha visto la messa a norma dell'esistente canna fumaria, infatti, il vecchio camino scaricava i fumi in una "caminella" preesistente in muratura, situazione non certificabile.

Cosi questa è stata completamente intubata, fino a tetto, con tubi in acciaio inox aisi 316 certificati. Inoltre, sono state disposte delle canalizzazioni (che sarebbero dei tubi in apposito materiale, che conducono l'aria calda dalla stufa ad altri ambienti) che permettono di scaldare, oltre la sala, stanze adiacenti.

Ora, Grazia, ha una sala, e una casa, calda e confortevole, scalda infatti ben 80mq, con una camino chiuso, a norma, completo di libretto e certificazione della canna fumaria. Ora, lei e la sua famiglia possono dormire sonni tranquilli con un generatore nuovo, conforme e prestante. Inoltre potrà invitare tutte le volte che vorrà amici a casa senza aver paura di far trovare a loro odore di fumo, anzi, potrà mostrare la sua nuova fonte di calore, ben rifinita, ed inserita nel suo bel camino in marmo.

DOPO

   

Riscaldati risparmiando, prima di rovinarti la casa, senza sprechi anche coni tuoi ricordi!

Scegliendo FuocoSicuro avrai gli unici in tutta Italia che ti:

  1. ascoltano
  2. visionano
  3. progettano
  4. recuperano
  5. garantiscono

Un calore amico!

Ora cosa puoi fare a casa?

Restare con una sanguisuga in casa, che ti costa anche a tenerlo spento, oppure cliccare sotto qua per avere in omaggio la nostra guida!

Clicca qui per ricevere la tua guida

Facebook
Facebook
YouTube
Twitter
LinkedIn

Commenti

commenti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.